Loading...
home-old2021-06-16T13:57:27+02:00

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Alla Rete D.i.RE aderiscono 82 Centri antiviolenza in tutta Italia. Grazie alla loro accoglienza telefonica, ai colloqui personali, all’ospitalità in case rifugio, alla consulenza psicologica e legale, aiutano e sostengono le donne nel percorso di uscita dalla violenza.

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE

Sostieni il lavoro dei Centri antiviolenza della rete D.i.Re.
Anche una piccola somma può significare un supporto in più
per una donna che vuole uscire dalla violenza.

NEWS

Donazione cachet Sanremo

A seguito di numerosi articoli che hanno messo in dubbio l’effettiva donazione del cachet di Sanremo a D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza, l’associazione conferma di aver ricevuto € 150.000 tramite bonifico da TBS Crew srl in data 12/01/2023. L’erogazione liberale è stata destinata allo sviluppo di sportelli lavoro in 16 centri antiviolenza della Rete D.i.Re.

I PROGETTI DI D.i.Re

Leaving violence. Living safe

2019 – in corso Leaving violence. Living safe è un progetto realizzato in partenariato con UNHCR - l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati [...]

STUDI E RICERCHE

Violenza maschile alle donne: niente cambia. D.i.Re presenta i dati 2022

24 Luglio 2023|Campagne, Comunicati Stampa, News, Studi e Ricerche|

24 luglio 2023. L’Associazione nazionale D.i.Re ha pubblicato il report sui dati del 2022. “I Centri antiviolenza continuano a essere punto di riferimento fondamentale per migliaia di donne che decidono di intraprendere il loro percorso di uscita dalla violenza, in Italia” dichiara Antonella Veltri, presidente D.i.Re

Violenza maschile alle donne: a che punto siamo?

13 luglio 2022. L’Associazione nazionale D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza ha pubblicato il nuovo report sui dati riferiti al 2021. Da 15 anni, D.i.Re realizza la raccolta dati sulle attività delle organizzazioni socie, che consente di raggiungere tre obiettivi: illustrare le caratteristiche delle organizzazioni che ne fanno parte, dei servizi e delle risorse che offrono, raccogliere dati sulle donne accolte e sulle violenze subite, raccogliere informazioni sull’autore della violenza.

  • Varese. Bambino ucciso dal padre, che tenta anche di uccidere la ex moglie. Veltri, presidente di D.i.Re "La magistratura usi questa occasione per correggere le falle nelle procedure".

Rilevazione dati D.i.Re 2020

Oltre 20.000 le donne supportate nel 2020, calano del 7% circa i nuovi accessi a causa del protratto lockdown dovuto al Covid19. Per il resto i dati confermano la natura strutturale della violenza: agita soprattutto nelle relazioni intime, da partner o ex, prevalentemente di nazionalità italiana.

  • Nuova ricerca D.i.Re - Il (non) riconoscimento della violenza domestica nei tribunali civili e per i minorenni

Nuova indagine. Il (non) riconoscimento della violenza domestica nei tribunali civili e per i minorenni

Una nuova indagine diffusa oggi da D.i.Re conferma come - nei tribunali civili e per i minorenni - la Convenzione di Istanbul non sia applicata, la violenza domestica e la violenza assistita non siano riconosciute, e le relazioni delle CTU si trasformino praticamente in sentenze che rivittimizzano le donne. La voce e l'esperienza delle avvocate dei centri antiviolenza.

LA RETE D.i.Re SUI SOCIAL

Torna in cima