Caricamento...
home-old2021-06-16T13:57:27+02:00

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Alla Rete D.i.RE aderiscono 82 Centri antiviolenza in tutta Italia. Grazie alla loro accoglienza telefonica, ai colloqui personali, all’ospitalità in case rifugio, alla consulenza psicologica e legale, aiutano e sostengono le donne nel percorso di uscita dalla violenza.

Trova il centro più vicino
Cosa Fare in caso di emergenza

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE

Sostieni il lavoro dei Centri antiviolenza della rete D.i.Re.
Anche una piccola somma può significare un supporto in più
per una donna che vuole uscire dalla violenza.

DONA ORA
Sei un azienda? sostienici.

NEWS

Leaving Violence. Living Safe | Pubblicato l’elenco delle mediatrici culturali esperte di antiviolenza

14 Gennaio 2022|News|

Il 2021 si è chiuso con gli importanti risultati del progetto Leaving Violence. Living Safe. che D.i.Re ha sviluppato in partnership con UNHCR, l’agenzia ONU per i rifugiati. In particolare, quest’anno il lavoro si è concentrato sulla figura della mediatrice culturale e sul ruolo chiave che svolgono per supportare donne richiedenti asilo e rifugiate in percorsi di fuoriuscita dalla violenza.

Violenza maschile contro le donne e Strategic Litigation

La Strategic Litigation è una forma di tutela dei diritti umani che utilizza il contenzioso giudiziario oltre il singolo caso, con l’obiettivo di introdurre un cambiamento sociale, culturale e giuridico. lo scorso 21 dicembre, abbiamo voluto approfondire il tema della Strategic Litigation con le operatrici dei Centri antiviolenza della Rete. Abbiamo introdotto il cosiddetto "contenzioso strategico" anche con la partecipazione del professor Paolo Spagnolo dell'Università di Torino - responsabile del corso Strategic Litigation: International Human Rights Legal Clinic.

Varese. Cinico e crudele scaricare la colpa addosso alla madre. La magistratura usi questa occasione per correggere le falle nelle procedure

"Scaricabarile ignobile quello messo in atto dal Gip del Tribunale di Varese, per addossare a Silvia Gaggini, madre del piccolo Daniele, ucciso dal padre Davide Paitoni, la responsabilità della sua morte". Antonella Veltri commenta le dichiarazioni del Gip di Varese. D.i.Re chiede incontro alla ministra della Giustizia Marta Cartabia.

  • Varese, bambino di 7 anni ucciso dal padre. Veltri, presidente di D.i.Re: "Agli uomini violenti non deve essere consentito vedere i figli e le figlie".

Varese. Veltri: “Si ripete lo stesso copione. I padri violenti non devono poter continuare a vedere i figli”.

Esprimiamo tutta la vicinanza e solidarietà di D.i.Re alla mamma del piccolo Daniele ucciso dal padre Davide Paitoni ieri in provincia di Varese, e tanta rabbia per veder ripetersi lo stesso copione. “Gli uomini violenti non devono essere mai considerati padri adeguati ma piuttosto un pericolo per i figli, le figlie e per le loro madri". Il commento della presidente D.i.Re, Antonella Veltri

LEGGI TUTTE LE NEWS

I PROGETTI DI D.i.Re

Never Again

  2020 - in corso IL PROGETTO La drammatica persistenza di pregiudizi culturali e stereotipi sessisti nelle aule dei tribunali, [...]

DIFFERENZE

 2021 – 2022 DIFFERENZE – Laboratori sperimentali di educazione di genere nelle scuole medie superiori. Finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si [...]

Libere di essere

2019 – 2021 ”Libere di essere – informazione e comunicazione contro la violenza di genere” è un progetto finanziato dal Dipartimento per le Pari [...]

SCOPRI TUTTI I PROGETTI IN CORSO
SCOPRI TUTTI I PROGETTI REALIZZATI

STUDI E RICERCHE

  • Nuova ricerca D.i.Re - Il (non) riconoscimento della violenza domestica nei tribunali civili e per i minorenni

Nuova indagine. Il (non) riconoscimento della violenza domestica nei tribunali civili e per i minorenni

Una nuova indagine diffusa oggi da D.i.Re conferma come - nei tribunali civili e per i minorenni - la Convenzione di Istanbul non sia applicata, la violenza domestica e la violenza assistita non siano riconosciute, e le relazioni delle CTU si trasformino praticamente in sentenze che rivittimizzano le donne. La voce e l'esperienza delle avvocate dei centri antiviolenza.

LEGGI TUTTI GLI STUDI E LE RICERCHE

LA RETE D.i.Re SUI SOCIAL

Torna in cima