Il Consiglio dei ministri ha dato via libera al ddl di ratifica della Convenzione di Istanbul

2012-12-12T20:25:12+00:00 12 dicembre 2012|Comunicati Stampa|

Nel mese di dicembre in soli dieci giorni, tre donne sono state uccise e altre cinque sono state ricoverate in gravi condizioni dopo aggressioni da ex partner che non accettavano la fine della relazione.

L’approvazione di un disegno di legge di ratifica della Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa per la prevenzione ed il contrasto alla violenza domestica e sulle donne, è un atto di responsabilità ed è una risposta alle richieste avanzate dall’associazione nazionale D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza e da altre associazioni di donne impegnate contro il problema della violenza sulle donne.

Il 6 dicembre scorso D.i.Re ha inviato una lettera aperta alla ministra Elsa Fornero in cui ha sollecitato il governo a ratificare la Convenzione di Istanbul. Ora auspichiamo che il parlamento porti a conclusione l’iter della ratifica in tempi brevissimi con l’approvazione del disegno di legge.

Lo richiede l’urgenza di affrontare in maniera efficace il problema del femminicidio e del maltrattamento familiare sulle donne. Un fenomeno che in base ai nostri dati è in aumento. Lo scorso 22 ottobre i centri antiviolenza italiani hanno partecipato al Data Count, l’indagine internazionale promossa dal Global Network of Women’s Shelter che raccoglie il numero delle donne accolte nei centri antiviolenza in un giorno. In quella giornata sono state 650 le donne che in Italia hanno chiesto aiuto per violenze, nel 2011 erano state 283.