QUESTIONARIO per candidate/candidati Elezioni Europee 2019

Elaborato dall’ ONG europea Wave – Women against violence Europe per i propri membri di Stati EU e promosso in Italia dall’ associazione nazionale D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza.

Per promuovere in Europa un voto attivo e consapevole, il network europeo Wave intende dare risalto alla Convenzione di Istanbul e all’ impegno di candidate/i rispetto al tema della violenza contro le donne.

Per questo motivo il questionario che segue sarà sottoposto ad una selezione di candidate/i delle 8 maggiori liste nelle 5 circoscrizioni, per un totale di 24.

Si tratta di una lista di domande relative
• alla loro posizione sui diritti delle donne e sul fenomeno della violenza di genere

• al loro impegno concreto, presente e futuro, su questi temi, in applicazione della Convenzione di Istanbul del Consiglio d’ Europa.

Le risposte ai quesiti, ma anche le eventuali mancate risposte, saranno pubblicate a partire dal 14 maggio sul sito sul sito della campagna Step Up Wave, sul sito D.i.Re – Donne in rete contro la violenza, la rete italiana dei Centri Antiviolenza, sulla Pagina Facebook di D.i.Re e della Case delle donne.

Questo permetterà alle elettrici e agli elettori una analisi e un confronto diretto delle posizioni dei candidati e del loro impegno a sostegno dei diritti delle donne e nel contrasto contro la violenza di genere.

Grazie per il contributo.

Da compilare ed inviare entro il 10 maggio.

proposta di legge/numero di legge

proposta di emendamento su

progetto specifico (Nome e obiettivo)

sostegno materiale a

attivismo politico per

altro

Programma in caso di elezione:

promozione strumenti normativi (indicazione strumenti specifici e contenuti)

lobbying politico (indicazione forme e centri di interesse, stakeholders)

progetti specifici (Nome e obiettivo)

sostegno materiale a

attivismo politico per

altro

attività esclusiva nell’ambito della violenza contro donne

attività prevalente nell’ambito della violenza contro donne

attività in vari ambiti tra cui la violenza in famiglia

approccio di genere alla violenza contro le donne

approccio centrato sui diritti dei minori coinvolti

approccio centrato sui diritti di tutti i soggetti della famiglia

numero minimo di anni di esperienza nell’ambito specifico:

altri 3 criteri per lei fondamentali:

Sostegno:

attraverso meccanismi di finanziamento pubblico

attraverso meccanismi di finanziamento misto pubblico-privato

attraverso meccanismi di finanziamento privato

promozione strumenti normativi su (indicazione strumenti specifici e contenuti)

lobbying politico presso (indicazione forme e referenti, stakeholders)

progetti specifici (Nome e obiettivo)

sostegno materiale a

attivismo politico per

altro

**In caso di errore di invio, riprovare cliccando su invia.**