Iniziative replicabili su tutto il territorio nazionale che partono dalla Sardegna

2018-02-08T17:18:16+00:00 20 febbraio 2016|News|

Luisanna Porcu*

L’associazione Onda Rosa di Nuoro, negli ultimi mesi ha realizzato 3 importanti iniziative finalizzate a sensibilizzare e informare quante più persone possibili sul lavoro dei Centri e di D.iRe.

#PiùInformazioneMenoTolleranza

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’associazione ha scelto l’informazione come mezzo di lotta alla violenza. La campagna si è posta l’obiettivo di informare quante più donne possibile che “Vivere senza violenza è un diritto umano“.

Il focus della campagna è stato l’affissione di un adesivo in tutti i bagni pubblici della nostra città, e non solo, contenente un messaggio di tolleranza zero rispetto alla violenza, con l’indicazione della possibilità di rivolgersi al Centro Antiviolenza Onda Rosa, luogo gratuito, riservato e anonimo, che offre l’opportunità a qualunque donna lo desideri di riprogettarsi la propria vita futura libera dalla violenza.

L’adesivo è stato affisso nei bagni destinati alle donne di tutti i locali pubblici che hanno aderito all’iniziativa, ospedali, ambulatori, scuole, uffici, bar, ristoranti, ecc.

I bagni sono gli unici luoghi dove noi donne entriamo da sole ed è quindi l’unico momento che abbiamo per memorizzarci o annotarci un numero di telefono di un luogo nel quale trovare il giusto sostegno se subiamo violenza.

Come Associazione ci stiamo occupando di sensibilizzare i commercianti, il personale, i presidi, i direttori, i medici, primari ecc, affinché questa iniziativa, unica e prima in Italia, possa andare a buon fine, ricordando sempre le tante, tantissime donne che continuano ad uscire dalla violenza e le responsabilità politiche, pubbliche e private che noi tutte e tutti abbiamo nel sostenere queste donne, con i loro figli e le figlie, e i percorsi di uscita dalla violenza.

L’aspetto caratterizzante della campagna è proprio il coinvolgimento in prima persona da parte di tutte e di tutti i cittadini.

Nonostante la forte crisi economica che sta colpendo il nostro territorio, diversi Comuni del circondario stanno lavorando per trovare i fondi necessari a sostegno della campagna che è completamente autofinanziata, dalla grafica, alla stampa e diffusione.

Un ulteriore aspetto positivo è stato l’entusiasmo della ASL che ha per prima voluto partecipare attivamente alla spesa acquistando gli adesivi necessari per coprire tutti i loro presidi medico-sanitari.

Il nostro obiettivo è da un lato quello di coprire tutto il territorio provinciale sensibilizzando e coinvolgendo attivamente tutti, dalla politica locale all’attività commerciale che dovrebbe esporre l’adesivo, dall’altro quello di trasmettere attivamente il messaggio che vivere senza violenza è un diritto umano e offrire l’opportunità alla donne sopravvissute alla violenza maschile di potersi rivolgere a un Centro Antiviolenza, significa offrire loro l’opportunità di stare al centro della loro vita e delle loro scelte.

#LaViolenzaNonÈilMioSport 

La campagna è stata pensata e realizzata con la collaborazione dell’emittente televisiva Tele Sardegna e con l’associazione “Atletica Amatori”.

Il focus della campagna è stato la realizzazione di un video – spot con il coinvolgimento delle società sportive cittadine che hanno voluto contribuire alla sensibilizzazione e alla prevenzione contro la violenza di genere, per un cambiamento culturale capace di rompere il muro di silenzio di fronte a episodi di situazioni di violenza contro le donne, dalle aggressioni verbali a quelle psicologiche e fisiche, e alla diffusione di modelli di comportamento positivi basati sul rispetto reciproco, facendo leva sulla straordinaria capacità dello sport di veicolare messaggi.

Il testimonial in rappresentanza dello sport cittadino è il noto e amatissimo Gian Franco Zola.

Il video viene proiettato per 2 mesi nelle sale cinematografiche della città e dalla rete televisiva Tele Sardegna.

La campagna #LAVIOLENZANONÈIL MIOSPORT terminerà il 13 Marzo in occasione della 2° edizione della Corsa Rosa cittadina che si prefigura come unico grande “running-flash- mob” benefico che sia mai stato realizzato in Sardegna.

#DireAiSardiNelMondoChiSiamo

La campagna nasce in collaborazione con Inveloveritas che ha creato per noi un bellissimo scialle disegnato a mano il cui ricavato va alla nostra associazione.

Con loro stiamo promuovendo iniziative di presentazione dello scialle abbinate ad incontri/seminari presso i circoli dei sardi presenti sul territorio nazionale e non solo.

Sono occasioni per parlare di ciò che si fa in Sardegna rispetto alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne, come lavorano i Centri e con quali metodologie e difficoltà, e, non ultimo, illustrare la nostra associazione nazionale D.i.Re.

Iniziamo il 6 marzo al congresso nazionale dei Circoli e l’8 marzo a Milano al Circolo dei Sardi.

Il nostro obiettivo è quello di contaminare, contagiare, dei nostri saperi quante più persone possibili, sia nel territorio Italiano che all’estero.

*Onda Rosa, Nuoro