Per la piena applicazione della convenzione di Istanbul. WAVE a invita il governo italiano a sostenere i Centri antiviolenza – D.i.Re

25 luglio 2014

La Convenzione di Istanbul entra in vigore il primo agosto 2014. D.i.Re chiede che venga pienamente applicata. Nel nostro Paese ed in Europa è una tappa fondamentale nella storia del movimento delle donne ma molto resta da fare per migliorare la situazione delle donne che decidono di uscire dalla violenza.

I centri antiviolenza aderenti a D.i.Re e la rete Wave (Women Against Violence Europe) chiedono ai governi europei e a quello italiano che la Convenzione di Istanbul venga pienamente applicata e che sia implementata con azioni concrete che ne rispettino lo spirito e realizzino le direttive.

L’Italia ha ratificato il trattato europeo da un anno impegnandosi a colmare le lacune che ancora esistono nel nostro Paese, carente di azioni efficaci nel riconoscimento del fenomeno della violenza, nella raccolta e nell’analisi dei dati, nel sostegno alle donne e nella prevenzione. Ad oggi 13 Paesi, fra cui l’Italia, hanno ratificato la Convenzione e 25 l’hanno sottoscritta.

Comunicati Stampa leggi tutto

Attuazione Piattaforma d’Azione di Pechino – Cosa veramente è stato fatto in Italia

23 luglio 2014

Nel 1995 si svolgeva a Pechino la IV Conferenza mondiale sulle donne che stabiliva la verifica ogni cinque anni dell’attuazione della Piattaforma d’Azione per ogni paese che l’aveva sottoscritto. A giugno 2014 il Governo ha inviato il proprio rapporto 2009-2014 all’ONU.

leggi tutto

Perché i Centri antiviolenza sono scesi in piazza: il decreto voluto dal governo non lo vogliamo

18 luglio 2014

Criteri selettivi che riconoscano la qualità del lavoro dei centri antiviolenza come luoghi di sapere costruiti in oltre un ventennio, esperienza e capacità di realizzare progetti innovativi per contrastare la violenza maschile contro le donne: queste le richieste che D.i.Re.

leggi tutto

I Centri Antiviolenza aderenti a D.i.Re si mobilitano: il riparto dei fondi stabilito nella Conferenza Stato – Regioni non ci piace

9 luglio 2014

Giovedì 10 luglio alle ore 14,30 nella Sala Stampa della Camera dei Deputati sita in Via della Missione n. 4, l’Associazione nazionale D.i.Re – Donne in Rete terrà una conferenza stampa per spiegare le motivazioni della protesta dei Centri Antiviolenza fortemente penalizzati dalla suddivisione delle risorse finanziarie destinate alla prevenzione e al contrasto della violenza […]

leggi tutto

Basta con l’apertura di centri antiviolenza senza qualifica e storia: le donne hanno bisogno di approcci di libertà

4 luglio 2014

L’associazione nazionale D.i.Re Donne in Rete, che rappresenta 67 centri antiviolenza, si mobilita contro il riparto dei finanziamenti che verrà discusso alla prossima Conferenza Stato – Regioni del 10 luglio. Saremo presenti per far sentire la nostra voce. I Centri antiviolenza che da oltre vent’anni operano in Italia, riconosciuti come luoghi di buone pratiche per […]

leggi tutto

Ai centri antiviolenza solo le briciole dei finanziamenti stanziati: e il resto dei fondi a chi?

30 giugno 2014

Tre mila euro l’anno per due anni: è quanto il Governo intende assegnare a ognuno degli storici Centri antiviolenza e alle Case Rifugio che operano con efficacia da decenni e in regime di volontariato.

leggi tutto

La Rete dei Centri di Lombardia organizza il convegno “Pratica e metodologia dei Centri antiviolenza”

18 giugno 2014

“Pratica e metodologia dei Centri antiviolenza: Come cambiano l’accoglienza e il percorso di uscita dalla violenza quando la donna è al centro”. Giovedì 26 giugno a Milano.

leggi tutto